Maccabees: Google conferma gli aggiornamenti dell’algoritmo

Alla fine dello scorso anno, Google ha confermato le nuove modifiche all’algoritmo di indicizzazione. Gli aggiornamenti del Core Algorithm di Google solitamente non ricevono un nome. È stato Barry Schwartz, autore del sito SERoundtable a battezzarlo “Maccabees”, in onore della festa ebraica di Hanukkah. La comunità di ricerca lo ha seguito, identificando con questo nome il set di aggiornamenti applicati nel mese di dicembre 2017.

 

Iconic Srl - Aggiornamento all'algoritmo di Google: Maccabees

 

Dopo il rilascio del nuovo roll-out, i siti web di tutto il mondo hanno iniziato a percepire l’effetto dei cambiamenti. È importante notare che Maccabees rappresenta un singolo aggiornamento, ma un insieme di diverse modifiche che sono state applicate nel corso di tutto il mese di dicembre.

Il marketing digitale e la community SEO non sono stati sorpresi da questi cambiamenti, poiché Google aggiorna regolarmente il suo algoritmo. Tuttavia, alcune aziende hanno segnalato che il loro traffico di ricerca organico è insolitamente diminuito del 20-30%. E’ quindi apparso da subito che Maccabees doveva essere qualcosa di più sostanziale rispetto agli aggiornamenti periodici del Google Algorithm.

L’aggiornamento si concentra sul miglioramento della pertinenza dei siti Web, al fine di fornire contenuti di maggior valore ai consumatori. Alcuni dei segnali di pertinenza aggiornati in Maccabees comprendono: la valutazione dei backlink, le modalità di analisi dei contenuti ed i parametri di rilevanza di una query di ricerca rispetto ad una pagina web.

Esaminiamo più in dettaglio cosa significano per il tuo sito web questi aggiornamenti.

 

Maccabees Update in dettaglio

 

Secondo le informazioni ottenute dalle indagini svolte dalla comunità degli analisti SEO, Maccabees non impatta in modo sostanziale su tutti i tipi di sito, ma interessa in modo particolare alcune tipologie tra cui siti di e-commerce, siti di viaggi, blog, siti immobiliari e siti di affiliazione.

Inizialmente si riteneva che Maccabees promuovesse i siti meglio ottimizzati per dispositivi mobili e che l’aggiornamento colpisse maggiormente la visibilità su desktop, in accordo con i più recenti trend promossi da Google. Tali ipotesi sono state però rapidamente scartate dalla comunità dei ricercatori, a fronte dei dati ottenuti in fase di analisi.

È stato invece dimostrato che l’aggiornamento Maccabee influisce in modo particolare sui siti che si concentrano sulle “varianti delle parole chiave”. Tali siti presentano diverse pagine di destinazione con titoli e parole chiave differenti ma includono contenuti simili.

Immagina che un sito di viaggi abbia più copie di una pagina di destinazione con lo stesso contenuto ma titoli diversi, come:

  • “vacanze economiche a New York”
  • “spendi meno per la tua vacanza a New York”
  • “risparmia per la tua vacanza a New York”.

Tali siti hanno ricevuto la maggior penalizzazione da parte degli aggiornamenti all’algoritmo. Essi costituiscono infatti per Google un tipico caso di “contenuti molto poveri”, ovvero molte pagine duplicate ad arte per favorire l’indicizzazione che si riflettono in una esperienza di scarsa qualità per il visitatore.

Anche le landing pages basate su Keyword Permutation, ovvero molteplici copie di una stessa pagina pubblicate permutando le parole del titolo (vacanza economica a New York, economica vacanza a New York, New York vacanza economica), sono state penalizzate dal rilascio del Maccabees Update, in quanto ritenute incapaci di fornire un valore aggiunto alla navigazione.

Infine, sono stati penalizzati i siti caratterizzati da un numero elevato di annunci e troppi link di affiliazione, poichè considerati inadatti a fornire un’esperienza di visita appagante.

In sostanza, l’aggiornamento Maccabees vuole contribuire all’obiettivo di Google di condurre il web verso siti ad alta leggibilità e ricchi di contenuti di qualità per gli utenti.

 

Iconic Srl - Google Maccabees - La qualità dei contenuti è la chiave del successo

 

Gli aggiornamento di dicembre 2017, anche se a detta di Google rappresentano una modifica “ordinaria”, hanno avuto un forte impatto sui siti e sulla comunità dei professionisti che si occupano di SEO. Dopo l’introduzione di Maccabees, è infatti importante modificare le strategie adottate per trarre vantaggio dalle nuove politiche adottate e, ancora più importante, per non esserne penalizzati.

E’ fondamentale rivedere le strategie con cui si definiscono le chiavi (specialmente nell’uso di chiavi a coda lunga) ed il modo in cui tali chiavi vengono associate alle pagine ed ai contenuti del sito. Se cerchi una soluzione professionale e aggiornata per l’ottimizzazione del tuo sito, guarda il nostro pacchetto SEO pensato proprio per la tua azienda.

 

Approfondimenti

 

Ti è piaciuto questo articolo? Puoi approfondire l’argomento leggendo altre risorse che parlano Siti Web, di Motori di Ricerca e SEO:

Il tuo sito è veloce? Ecco perché è importante saperlo…
Errori 404… cosa sono e perché evitarli
Adwords diventa Google ADs
Google Speed Update, la velocità è importante
SEO: 12 errori tipici da evitare
Web Design Trends del 2018
Importanza del Sito Web per le Piccole Imprese
L’importanza del Responsive Design nel 2018
Cosa è la SEO? Perchè è importante per la tua azienda?
Cos’è il SEM? Marketing sui motori di ricerca
Costruire una Landing Page di successo

 

Usa le Notifiche Push per far crescere il tuo business
Google Speed Update, la velocità è importante
Condividi sui Social: